Approfondimenti e indagini

Attraverso il nostro Osservatorio permanente sulla Reputazione studiamo alcuni dei fenomeni più rilevanti che riguardano istituzioni e organizzazioni, e ne analizziamo l’impatto concreto in ottica reputazionale.

L’impatto di Draghi sulla Reputazione dell’Italia

Davide Ippolito, cofondatore di Reputation Rating e Zwan, ospite della puntata serale del TG4 del 20 febbraio 2020, per discutere dell’impatto della nomina di Draghi premier sulla reputazione del sistema italia nel mondo, a seguito della ricerca Reputation Rating. Una crescita reputazionale del 16% per l’Italia, calcolata dall’algoritmo Reputation rating sondando la fiducia di mercati e istituzioni, e tenendo conto anche della stampa internazionale. Lo studio ha preso in esame i giudizi espressi da analisi e report di UnicreditEquita, BofA, Citi e Banca Akros; e i commenti delle principali testate internazionali, come The Wall Street Journal, The New York Times, Financial Times, il Times, Le Monde, LesEchos, Euronews, Der Spiegel, Tagesschau, El Mundo, El Pais, Xinhua, Cgtn e molti altri.

La reputazione dei vaccini dopo il caso AstraZeneca

La rilevazione Reputazionale, riportata anche dal servizio a StudioAperto, è stata svolta prendendo in considerazione il contesto italiano delle prime due settimane di marzo 2021 attraverso l’algoritmo del Reputation Rating.
È emerso come Il 74,7% degli italiani pensa ancora che i vaccini siano efficaci, ma il 64,8% lamenta poca chiarezza nelle comunicazioni, in particolare dopo la sospensione precauzionale del siero AstraZeneca in Europa. 
Dopo il confuso buzz dei media in rete sulle sospensioni precauzionali in Europa del vaccino AstraZeneca, la maggior parte dei cittadini sembra ancora aver fiducia nella vaccinazione in sé. Ad uscirne intaccata per ora è solo la reputazione di AstraZeneca, già precaria a causa dei ritardi nelle consegne.

Il coronavirus e la Reputazione dell’Italia

L’Ex Presidente Giuseppe Conte, alla Camera dei Deputati, ha fatto riferimento all’indagine reputazionale che abbiamo condotto in collaborazione con SEMRush, sulla percezione all’estero della Reputazione dell’Italia nella gestione dell’emergenza Covid-19. Il nostro è stato il primo Paese europeo a dover affrontare una pandemia senza precedenti e, nonostante ciò, ha gestito la crisi con grande cautela ed efficacia.
I risultati dell’indagine hanno fatto emergere un rafforzamento della Reputazione dell’Italia, specie in relazione alla Leadership, da parte dei principali Stakeholder.

Le testate giornalistiche italiane e la loro Reputazione

Il tema della Reputazione è fortemente connesso a quello dell’informazione, in quanto asset principale sul quale si basa la percezione di affidabilità di una testata da parte degli utenti.
Per questo, tramite il nostro Osservatorio permanente sulla reputazione, abbiamo stilato una classifica reputazionale delle testate giornalistiche italiane, studiandone la percezione da parte degli Stakeholder e la cura dei Driver reputazionali del proprio servizio.

La Reputazione di Facebook dopo Cambridge Analytica

Lo scandalo Cambridge Analytica del 2018 ha avuto sicuramente gravi conseguenze a livello finanziario, ma quali sono stati i risvolti in termini di capitale reputazionale per il colosso di Palo Alto?
Con Reputation Rating abbiamo analizzato la Reputazione di Facebook prima e dopo lo scandalo, analizzando il concreto impatto sui Driver e Stakeholder ed evidenziando in che modo il capitale reputazionale abbia attutito i danni.

Torna su